X

Riflettori puntati sui viaggi di lavoro

Cosa è essenziale sapere sul nuovo standard ISO 31030

Contattaci

GESTIONE DEI RISCHI IN VIAGGIO

Dopo la pandemia è aumentata la consapevolezza dei rischi legati ai viaggi di lavoro ed è emersa con maggiore forza la necessità di prepararsi adeguatamente, anche dal punto di vista assicurativo. Gli obblighi legali chiaramente definiti dei datori di lavoro e la crescente complessità dei rischi globali fanno alzare l’asticella. Ma come puoi proteggere al meglio la tua risorsa più preziosa, i tuoi dipendenti?

IL PUNTO DI VISTA DEI RISK MANAGER: I RISCHI LEGATI AI VIAGGI DI LAVORO E LO STANDARD ISO 31030
IL PUNTO DI VISTA DEI RISK MANAGER: I RISCHI LEGATI AI VIAGGI DI LAVORO E LO STANDARD ISO 31030

La gestione dei rischi legati ai viaggi di lavoro ha fatto un enorme passo avanti grazie allo standard ISO 31030, che fornisce alle aziende un punto di riferimento per valutare, realizzare e implementare un piano efficace per la gestione dei rischi in viaggio.

I nostri report “Riflettori puntati sui viaggi di lavoro” presentano suggerimenti pratici, approfondimenti e consigli offerti da leader del settore e risk manager:

REPORT 1: Illustra come lo standard ISO 31030 sia uno strumento chiave che aiuta le aziende di ogni dimensione ad attuare un piano di gestione dei rischi in viaggio realistico e completo sotto ogni aspetto. Inoltre, fornisce una checklist sintetica per le aziende che desiderano sviluppare o migliorare i loro piani.

REPORT 2: Offre un punto di vista interno, ottenuto da un sondaggio condotto tra risk manager e da colloqui realizzati con imprese come Honda Europe, Capgemini e PwC, sul modo in cui le aziende stanno sviluppando i loro piani d'azione per i rischi in viaggio di lavoro, sui vantaggi dell'utilizzo dell'ISO 31030, sulle sfide e su come superarle, nonché sui ruoli e sulle responsabilità nella gestione dei rischi legati ai viaggi di lavoro.

24%
L’importo della spesa per i viaggi di lavoro internazionali è destinato ad aumentare del 24% entro la fine del 2023
Julia Graham
Julia Graham

"È un insieme di linee guida che fornisce un quadro, non un modello o una prescrizione, per la gestione dei rischi in viaggio. Lo standard è stato sviluppato da esperti, consentendo così di attingere a un ricco capitale intellettuale."

 

CEO, Airmic

OTTO PUNTI CHIAVE
OTTO PUNTI CHIAVE

1

Il nuovo standard ISO 31030 fornisce alle aziende un punto di riferimento per valutare, realizzare, implementare e rivedere un quadro efficace di gestione dei rischi in viaggio.

2

Il nuovo standard ISO 31030 sottolinea l’importanza del duty of care, prevede il coinvolgimento di più ruoli organizzativi, la verifica e la formazione sui processi aziendali legati ai viaggi di lavoro, nonché la consapevolezza e il coinvolgimento dei dipendenti nelle procedure aziendali di gestione dei rischi in viaggio.

3

Le aziende devono coinvolgere più parti interessate, tra cui le Risorse Umane, l’IT e i responsabili di linea, nello sviluppo di piani di gestione dei rischi in viaggio e tutti devono comprenderne i rischi e l’impatto sul duty of care dell’azienda.

4

Le aziende dovrebbero adottare un approccio più giuridico per individuare i rischi legati ai viaggi di lavoro e tenerne conto nel loro quadro di gestione dei rischi.

5

La funzione di risk management ha un ruolo cruciale nell’assicurare l’approvazione e l’implementazione del piano di gestione dei rischi in viaggio da parte della dirigenza.

6

I debriefing post-viaggio, i test e la formazione sono importanti per migliorare i piani di gestione dei rischi in viaggio.

7

È necessario promuovere una cultura aziendale, definita dai vertici aziendali, in cui i rischi legati ai viaggi vengano presi sul serio, affinché i dipendenti siano consapevoli e comprendano appieno le procedure e l’assistenza di cui dispongono quando si trovano all’estero.

8

Gli assicuratori sono passati da un approccio reattivo a uno proattivo e possono svolgere un ruolo di partnership nella formulazione di polizze che rispondono alle esigenze dell’azienda, a supporto di un piano di gestione dei rischi in viaggio completo.

I REPORT
Janene Blizzard
Janene Blizzard

“È fondamentale che il consiglio di amministrazione approvi un piano di gestione dei rischi in viaggio e che il senior management sia in grado di comunicarlo al resto dei dipendenti.”

 

Vice President Accident & Health, EMEA, Chubb

I NOSTRI ESPERTI SONO A TUA DISPOSIZIONE
I NOSTRI ESPERTI SONO A TUA DISPOSIZIONE

Vuoi saperne di più?

Se vuoi saperne di più sulla nostra esperienza nella gestione dei rischi in viaggio e sui nostri servizi e prodotti per i viaggi di lavoro, fai clic qui sotto o contattaci.