Per un'esperienza ottimale del sito, ti consigliamo di utilizzare un browser diverso.
L'utilizzo di Internet Explorer potrebbe impedire l'accesso a Chubb.com e alcune funzionalità del sito potrebbero non essere disponibili.

X

Assicurazione contro il rischio di danni ambientali: perché serve una copertura assicurativa dedicata

Il tema dell’inquinamento ambientale è sempre più una fonte di preoccupazione per tutte le aziende, sia per quelle di dimensioni piccole e medie sia per le grandi multinazionali.

A livello globale, si ha una maggiore consapevolezza delle possibili conseguenze disastrose che può avere un sinistro che riguardi l’ambiente e il relativo impatto che può avere sull’impresa coinvolta. Le motivazioni sono da riferirsi a elementi quali:

  • la crescente complessità del quadro normativo e la maggior severità delle norme ambientali
  • gli effetti sulla reputazione aziendale
  • le eventuali richieste di risarcimento provenienti da terzi
  • la perdita degli investimenti effettuati o i mancati ricavi

Cosa sono i rischi ambientali e che impatto hanno su un'azienda?

I rischi ambientali possono essere definiti come potenziali danni all’ambiente e possono essere causati sia da fenomeni naturali sia dall’azione dell’uomo. Sottostimare i rischi può portare a impatti finanziari inevitabili per le aziende. Inoltre, le responsabilità che riguardano l’azienda così come i suoi rappresentanti, hanno anche natura civilistica, penale-personale e penale-aziendale.

Da non sottovalutare, infine, il danno reputazionale: oggi, la copertura mediatica 24/7 e i social media possono amplificare l'impatto degli incidenti ambientali. Quando si verifica un incidente ambientale, oltre a dover far fronte al danno fisico all'ambiente, un'azienda potrebbe anche dover intraprendere azioni per rassicurare i suoi clienti e il pubblico di essere intervenuta in modo appropriato. È importante gestire il danno reputazionale anche se il danno ambientale è stato causato da terzi.

Cosa copre questa polizza?

Chubb offre una proposta assicurativa modellabile sulla tipologia del rischio e rispondente appieno alla normativa. Le principali garanzie incluse sono:

  • Costi di bonifica sul sito e presso terzi
  • Responsabilità civile ambientale
  • Danno ambientale
  • Interruzione di attività dell’assicurato
  • Terrorismo
  • Gestione delle emergenze
  • Gestione della crisi
  • Contaminazione radioattiva
  • Amianto

La proposta è integrata con un servizio di supporto alle piccole e medie imprese che, in caso di evento di inquinamento, potrebbero non essere in grado di gestire la complessità del caso, dovendosi confrontare in contradditorio con la Pubblica Autorità preposta al controllo dell'ambiente: ARPA, Regione, Provincia e Comune.

Perché stipulare questa polizza?

La complessità del quadro normativo sia a livello italiano sia internazionale impongono che le imprese si tutelino attraverso coperture specifiche, e non con una classica R.C. aziendale, del tutto inadeguata a proteggere l’entità aziendale.

Nello specifico, in Italia, la responsabilità per inquinamento ha subito dei cambiamenti importanti a livello normativo: il ‘terzo’ esiste sempre ed è l’ambiente, il quale assume il valore di un bene giuridico in sé. La legge a tutela dell’ambiente ha una logica ripristinatoria: oltre alla messa in sicurezza, la norma prevede infatti l’obbligo di ripristino della risorsa naturale danneggiata e, se questo non è possibile, un’azione che porti alla sua ricostituzione altrove. L’azienda deve necessariamente adottare le misure di ripristino decise dall’autorità competente, anche in caso di intervento sul proprio sito.

Una cosa è quindi sicura: non è possibile pensare di aver coperto questi rischi con l’estensione Inquinamento Accidentale della classica R.C. aziendale, bensì occorrono polizze ad hoc, costruite su misura per l’azienda e in grado di tutelarla dalle emergenti responsabilità ambientali.

A chi è rivolta questa polizza?

La polizza a protezione dei rischi ambientali è rivolta a ogni tipo di azienda, perché tutte le aziende, indipendentemente dal settore di appartenenza, possono incorrere in incidenti ambientali. Erroneamente si può pensare che solo le aziende del settore chimico/petrolifero possano essere a rischio ma gli incidenti ambientali accaduti negli anni hanno dimostrato il contrario.

Per il settore costruzioni e impiantistica

A tutela e sostegno di questo settore, oltre alla più conosciuta polizza di responsabilità ambientale per le ubicazioni, Chubb propone una protezione completa per i committenti e i costruttori che si trovano a eseguire lavori su terreni altrui. La copertura è offerta in sinergia tra la unit Technical Lines e la unit Environmental Impairment Liability.

Perché scegliere Chubb?

Un team di esperti

Chubb è in prima linea nell'assicurare i rischi ambientali da quasi 20 anni, lavorando con i clienti per formulare la migliore strategia relativamente al loro impatto ambientale ed esposizione al rischio. Attraverso team specializzati di sottoscrittori e claims manager, il supporto di ingegneri interni e una rete collaudata di consulenti esterni, portiamo ai nostri clienti conoscenza ed expertise.

Soluzioni su misura

Gli esperti di Chubb sono in grado di identificare le aree di vulnerabilità specifiche di un'azienda, grazie a un dialogo costante e aperto con i clienti, in collaborazione con intermediari specializzati. Questo approccio sta alla base della stesura delle nostre polizze: conoscere la natura precisa del rischio e di conseguenza dare forma a una soluzione.

Una visione multinazionale

Le aziende assicurate con Chubb sul rischio ambientale possono contare sulla nostra presenza in cinque continenti. I nostri team sottoscrittivi e di gestione sinistri, grazie alla presenza in loco e alla conoscenza delle normative locali, garantiscono competenze inestimabili su requisiti specifici regionali e del singolo Paese.

FAQ

A differenza delle polizze tradizionali, il premio non è calcolato in proporzione al fatturato ma vengono presi in considerazione diversi aspetti legati all’impatto ambientale e all’esposizione al rischio di ogni cliente. Scopri 5 domande utili per valutare il rischio ambientale della tua azienda >

Per questo motivo il nostro team è composto da professionisti esperti in grado di formulare la migliore strategia. In ogni caso il premio assicurativo, se paragonato ai costi che l’azienda potrebbe dover sostenere in caso di danno ambientale (si pensi alle spese legali), rappresenta solo una piccola percentuale degli stessi. Alcuni eventi, infatti, in particolare quelli che colpiscono specie protette o il sottosuolo, possono avere conseguenze economiche ingenti per un’azienda e comprometterne l’attività.

I responsabili di inquinamento e/o disastro ambientale sono perseguibili per questi reati anche se l’inquinamento è colposo e non solo doloso. Per questo è necessario dotarsi di una polizza assicurativa che copra la responsabilità civile dell’assicurato anche per danni involontariamente causati a terzi in conseguenza di un evento di inquinamento.

Sottoscrivendo la polizza Rischi Ambientali si ha accesso a una garanzia finanziaria, alla consulenza di un partner esperto in ogni fase del sinistro e a un servizio di pronto intervento antinquinamento, che, in caso di un eventuale procedimento penale, può dar diritto ad alcune riduzioni di pena. Infatti, dotandosi di una polizza ad hoc e non della classica R.C. aziendale con l’estensione Inquinamento Accidentale, è possibile dimostrare di essersi preoccupati della questione ambientale dell’impresa. Inoltre, le bonifiche ambientali a seguito di un incidente sono molto costose e possono durare diversi anni; sottoscrivere una polizza Rischi Ambientali garantisce un supporto concreto dall'inizio alla fine del procedimento di bonifica.

Set informativi

Cliccando sul nome del prodotto è possibile consultare liberamente, con trasparenza, i nostri set informativi integrali che includono il Documento informativo precontrattuale (DIP), il Documento informativo aggiuntivo (DIP Aggiuntivo) e le Condizioni di Assicurazione.

Come contattarci

Stefano Fasone

Environmental Risk Manager

T +39 02 270951 
stefano.fasone@chubb.com